Funzioni strumentali

Funzioni Strumentali al piano dell’offerta formativa

♦ Area 1 - Gestione del Piano dell'Offerta Formativa (P.O.F.)

Prof.ssa Maria Grazia Gabrielli  (sede di Valmontone)

Prof.ssa Alberta Tummolo  (sede di Colleferro)

Prof.ssa Colaiacomo Gigliola  (sede di Segni)

  • Revisiona, integraaggiorna il P.O.F. nel corso dell’anno
  • Organizza la realizzazione dei progetti
  • Organizza, coordina le riunioni attinenti al proprio ambito e gli incontri di coordinamento e organizzazione
  • Cura la documentazione relativa alla partecipazione degli studenti e/o dei docenti ad eventi esterni all’Istituto predisponendo il relativo fascicolo
  • Cura l’aggiornamento del Rapporto di auto valutazione.
  • Gestisce le attività di autoanalisi e di autovalutazione dell’Istituto fornendo informazioni riguardo alla qualità dei processi messi in atto, ai risultati prodotti e al grado di soddisfazione raggiunto
  • Cura l’aggiornamento del Rapporto di auto valutazione.
  • Opera in sinergia con le altre F.S., i referenti dei singoli progetti, i direttori dei dipartimenti, e i responsabili delle commissioni
  • Lavora con il Dirigente Scolastico e, relativamente a specifiche questioni di natura economico-amministrativa, con il DSGA per la realizzazione del piano triennale dell’offerta formativa curando la relativa rendicontazione econmica
  • Svolge un’azione di sostegno operativo per tutti i docenti impegnati nella realizzazione di iniziative progettuali
  • Sollecita sinergia di progettualità
  • Promuove sostiene azioni di cooperazione didattico-professionale
  • Contribuisce a sviluppare una visione unitaria dei valori educativi condivisi del’intera comunità scolastica

♦ Area 2 - Sostegno ai docenti – Rapporti con enti esterni (Alternanza)

Prof. Fabio Ianni (sede di Valmontone)

Prof.ssa Emilia Marconcini  (sede di Colleferro)

Prof. Fabio Ianni (sede di Segni)

  • Propone un modello “condiviso” di valutazione iniziale,  intermedia e finale sulla base delle richieste/osservazioni dei docenti
  • Gestisce l’accoglienza e l’inserimento dei docenti in ingresso
  • Rileva i disagi nel lavoro ed attiva modalità e/o interventi di risoluzione
  • Analizza i bisogni formativi,coordinagestisce il Piano annuale di formazione e di aggiornamento
  • Cura la documentazione educativa, informando in merito alla sperimentazione/realizzazione dibuone pratichemetodologiche e didattico-educative, e all’efficacia e utilizzo di nuovi supporti tecnologici applicati alla didattica sulle iniziative di aggiornamento e di formazione professionale promosse in ambito locale e nazionale
  • Svolge un’attività di assistenza e di supporto in merito a questioni di ordine didattico-organizzativo
  • Favorisce scambi di conoscenze e competenze
  • Cura la promozione e la gestione deglistage in linea con i profili d’indirizzo dell’Istituto, l’alternanza scuola-lavoro, i rapporti con gli e enti esterni
  • Affianca, in particolare i nuovi docenti con un’azione di consulenza (TFA; PAS, …)
  • Promuove uno stile di comunicazione e collaborazione costruttivo con e tra i docenti
  • Sostiene la crescita professionale continua tramite sia contatti con esperti ed associazioni  che la raccolta/selezione di opportunità di formazione
  • Lavora a contatto con il Dirigente Scolastico e il DSGA al fine di rendere fattibile l’erogazione di interventi formativi a favore dei docenti
  • Coordina le riunioni dei dipartimenti. Cura la documentazione delle attività svolte durante tali riunioni.
  • Gestisce la preparazionel’organizzazione e la rendicontazione delle prove INVALS
  • Collabora con la F.S. Area 1  nell’aggiornamento del Rapporto di auto valutazione.

      

♦ Area 3 - Supporto agli studenti

Prof.ssa Paolo Falera  (sede di Valmontone)

Prof.ssa Tiziana Pontesilli (sede di Colleferro)

Prof.ssa Maria Teresa Vari  (sede di Segni)

  • Gestisce l’accoglienza e l’inserimento degli studenti neoiscritti
  • Coordina la formazione delle classi
  • Coordina l’organizzazione dei viaggi di istruzione collaborando con il DSGA per la relativa parte economica
  • Promuove interventi connessi alla prevenzione degli abbandoni e della dispersione scolastica
  • Rileva situazioni di disagio e/o di difficoltà di studio e propone modalità/strategie di prevenzione/soluzione
  • Predispone  iniziative di sostegno/recupero e di valorizzazione delle eccellenze finalizzate al potenziamento della qualità dell’istruzione
  • Collabora con la F.S. Area 2  nella promozione e nella gestione degli stagesin linea con i profili d’indirizzo dell’Istituto, l’alternanza scuola-lavoro, i rapporti con gli enti esterni
  • Organizzaincontri tra la scuola e le famiglie degli studenti delle classi prime per favorire la conoscenza della nuova realtà scolastica
  • Coordina le commissioni Orientamento in entrata e in uscita
  • Raccoglie scambia informazioni riguardo a situazioni di disadattamento/disagio, problemi di studio/apprendimento, svantaggio, disabilità e, lavorando a stretto contatto con i colleghi, in particolare con la F. S. “Inclusione e benessere a scuola”, condivide iniziative per affrontare le difficoltà e assicurare atutti gli studenti esperienze di successo formativo.
  • Collabora con gli studenti supportandoli in tutte le attività e iniziative, soprattutto con i rappresentanti di classe e d’istituto nello svolgimento delle loro funzioni

♦ Area 4 - Inclusione e Benessere a scuola

Prof.ssa Isabella Miele  (sede di Valmontone)

Prof.ssa Anastasia Mazzucchi (sede di Colleferro)

Prof.ssa Isabella Coppola (sede di Segni)

 

Inclusione 

    • Cura l’accoglienza e l’inserimento degli studenti con bisogni speciali, dei nuovi insegnanti di sostegno e degli operatori addetti all’assistenza
    • Concorda con il Dirigente Scolastico la ripartizione delle ore degli insegnanti di sostegno ecollabora con il DSGA per la gestione degli operatori addetti all’assistenza specialistica
    • Coordina i GLH operativi e il GLH d’istituto
    • Diffondela cultura dell’inclusione
    • Comunica progetti e iniziative a favore degli studenti con bisogni speciali
    • Rileva i bisogni formativi dei docenti, propone la partecipazione a corsi di aggiornamento e di formazione sui temi dell’inclusione
    • Offre consulenza sulle difficoltà degli studenti con bisogni speciali
    • Prende  contatto con Enti e strutture esterne
    • Collabora con la F.S. Area 2 nella promozione e nella gestione degli stage in linea con i profili d’indirizzo dell’Istituto, l’alternanza scuola-lavoro, i rapporti con gli enti esterni
    • Svolgeattività di raccordo tra gli insegnanti, i genitori, e gli specialisti esterni
    • Condivide con il Dirigente scolastico, lo staff dirigenziale e le altre F.S. impegni e responsabilità per sostenere il processo di inclusione degli studenti con bisogni speciali 
    • Promuove attività di sensibilizzazione e di riflessione didattico/pedagogica per coinvolgere e impegnare l’interacomunità scolastica nel processo di inclusione
    • Incoraggia gli insegnanti curricolari a coltivare e mantenere buone relazioni collaborative con i genitori - nel rispetto dei reciproci ruoli – allo scopo di arricchire la conoscenza degli stili educativi, delle dinamiche affettive/relazionali, degli interessi extrascolastici e delle problematiche individuali degli studenti
    • Proponecon forza l’idea che l’interocorpo docente acquisisca le competenze indispensabili per interagire con successo con l’ampia gamma di bisogni speciali presenti oggi nella scuola, pur riconoscendo come irrinunciabili in taluni casi le risorse aggiuntive delle figure specializzate. 

“Benessere” a scuola 

    • Attiva relazioni di collaborazione con tutti gli attori dell’istituto a sostegno della loro partecipazione alla costruzione del “benessere” a scuola
    • Sostiene il “benessere” a scuola come valore-guida delle decisioni di gestione e di leadership del Dirigente scolastico e delle azioni didattiche
    • Promuove attività di educazione alla salute comunicando progetti/iniziative e gestendo rapporti con Enti ed Istituti del territorio che condividono finalità formative dell’istituto
    • Coordina le iniziative rivolte al “benessere” degli utenti curandone gli aspetti ideativi ed esecutivi
    • Cura il monitoraggio in itinere e a consuntivo delle attività intraprese e la documentazione dei risultati prodotti.
    • Collaboracon il Dirigente Scolastico, lo staff dirigenziale e le altre FS dell’’istituto nel sostenere programmi e “buone pratiche” che promuovono le condizioni di “benessere” degli studenti nell’ambiente scolastico
    • Propone una concezione del “benessere” dal fare “prevenzione per evitare pericoli” al “favorire la capacità di proteggersi dal disagio”
    • Promuove progetti di intervento che integrano programmi di collaborazione tra la scuola, le famiglie, i servizi, e gli enti locali
    • Contribuisce a creare un positivo e produttivo clima educativo fondato sulla cura delle relazioni interpersonali tra tutte le componenti dell’Istituto
    • Si impegna a rilevare situazioni di disagio e di malessere sia individuali che di gruppo e a fornire indicazioni operative per la loro soluzione

♦ Area 5 - Area della comunicazione e sito web

Prof.ssa Alessandroni Maria Laura (per tutte le sedi)
Prof.ssa Michela Priori (supporto alla funzione)

  • Promuove la comunicazione interna ed esterna all'Istituto
  • Collabora con il Dirigente scolastico nella predisposizione delle  comunicazioni interne e nella individuazione delle priorità
  • Aggiorna il sito web d’istituto come ipertesto redatto dalle diverse componenti  scolastiche mettendo a disposizione del personale e dell’utenza comunicazioni interne, progettazioni disciplinari dei materiali didattici e informativi
  • Elabora, attraverso un'apposita commissione, di concerto la F.S. dell’area POF un questionario di autovalutazione d'Istituto centrato sul contributo delle  singole persone e figure professionali
  • Aggiorna la modulistica on-line per agevolare un rapporto a distanza con la segreteria scolastica
  • Raccoglie e valuta in collaborazione con un'apposita commissione, il materiale fornito dagli alunni che ne testimonino la creatività e gli interessi e i momenti significativi di vita scolastica